Discarica Barricalla

DISCARICHE

Via Brasile, 1 – Collegno (TO)

REALIZZAZIONE DEL 5° LOTTO DELLA DISCARICA DI BARRICALLA

Committente:

società Barricalla S.p.A. con sede in via Brasile,1 Collegno (TO)

Denominazione della commessa:

Opere di invaso per il 5° lotto della discarica e nuova area servizi

Inizio lavori: 23/01/2017 – Fine lavori: in corso

L’importo dei lavori è pari a €. 13’779’444,00

recupero ambientale

1. Opere di movimento terra

La volumetria di materiale da scavare ammonta a circa 295.000 m3, dei quali circa 170.000 m3 derivanti dallo scavo del Settore Nord, e circa 125.000 m3 derivanti dallo scavo del Settore Sud.

2. Struttura del fondo vasca

Il sistema di impermeabilizzazione del fondo vasca dei lotti 1, 2, 3 e 4 è costituito da una doppia impermeabilizzazione che consente di frapporre, al di sotto del primo pacchetto, uno strato di monitoraggio e controllo. Per tali motivi l’impermeabilizzazione minerale del fondo è costituita dalla somma di 2 contributi (4m+1m), per uno spessore complessivo di 5 m, come previsto dalla normativa vigente in materia.

Ciascuno strato di impermeabilizzazione minerale è accoppiato ad un’impermeabilizzazione con geomembrana.

Le scarpate di invaso saranno caratterizzate da una pendenza pari a 34°.

Al di sopra del primo strato di 4 m di argilla saranno posti un primo telo in geomembrana in HDPE ad aderenza migliorata sulla superficie a contatto con l’argilla, dello spessore di 2,5 mm

un geotessuto non tessuto in polipropilene, per la protezione del telo in HDPE, da 600 g/m².

Al di sopra della prima impermeabilizzazione con geomembrana sarà posto uno strato in materiale granulare (ghiaia lavata e selezionata) di spessore pari a 50 cm.

Al di sopra di tale strato drenante sarà posto un geotessuto a maglia larga da 300 g/m².

Al di sopra dello strato drenante sarà posto il secondo livello di impermeabilizzazione minerale, costituito da 1 m di argilla.

A contatto con l’argilla sarà posto un secondo telo in geomembrana in HDPE (ad aderenza migliorata sulla superficie a contatto con l’argilla), dello spessore di 2,5 mm.

Un geotessuto non tessuto in polipropilene da 600 g/m²; sarà posto a protezione del telo in HDPE.

A costituire il piano di posa dei rifiuti, infine, sarà posto uno strato di spessore s ≥ 50 cm di materiale naturale drenante (ghiaia lavata e selezionata).

Altre discariche ed interventi ambientali