Il Progetto

IL PROGETTO

Il progetto
Valsamoggia

Il Progetto Valsamoggia proposto da Unirecuperi sarà ubicato nella municipalità di Castello di Serravalle nel Comune di Valsamoggia (provincia BO), lungo la SP70 che congiunge Savignano sul Panaro con Castello di Serravalle.

Il complesso impiantistico occuperà una superficie di circa 87.000 m2 e interesserà il versante nord della valletta del Rio Vulpazza.

Il progetto prevede due tipologie di impianti:

  • un impianto pilota sperimentale che utilizza una tecnologia per l’inertizzazione di amianto mediante applicazione di microonde, messa a punto dal Dipartimento di Ingegneria dell’Università di Modena e Reggio Emilia;
  • una discarica con una capacità complessiva di 852.800 metri cubi, che potrà ricevere in 10 anni fino a 1.200.000 tonnellate di rifiuti contenenti amianto, opportunamente pre-trattati (es. lastre Eternit incapsulate e imballate), e altri rifiuti speciali.

Planimetria del progetto

La discarica verrà suddivisa in 5 lotti funzionali e in 13 livelli strati sovrapposti.

L’attività di cantiere avverrà in due fasi distinte:

  • 1a fase, definita “fase di approntamento”, comprendente le operazioni di realizzazione del lotto funzionale 1 e delle infrastrutture necessarie, che si protrarrà per circa un anno;

  • 2a fase, coincidente con la “fase di esercizio”, comprendente le operazioni di approntamento dei lotti funzionali 2, 3, 4, 5 e che si protrarrà per circa 7 anni e mezzo.

Verranno inoltre predisposti i presidi di monitoraggio ambientale per le acque sotterranee, per quelle superficiali e per l’aria.

Scarica la  Sintesi non tecnica presentata alla Regione Emilia Romagna.